Aree Tematiche

Lo Studio Legale è in grado di offrire valida e costante assistenza, in favore di soggetti privati o pubblici, nei seguenti ambiti:
ATTIVITA’ D’IMPERIO, PARITETICA O CONCERTATA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.
- Impugnativa per via giustiziale o giurisdizionale di ogni atto costituente esplicazione di un potere concessorio, autorizzatorio o sanzionatorio, con particolare riferimento ai settori dell’edilizia, degli appalti e dei servizi pubblici. Esame attività consensuale della pubblica amministrazione. Tutela aquiliana per lesione di interesse legittimo o diritto soggettivo.
PROCEDURE ESPROPRIATIVE E DI ASSERVIMENTO.
– Impugnative giustiziali e giurisdizionali del decreto impositivo di servitù (linee energetiche e telefoniche), del decreto di esproprio o di occupazione d’urgenza ex art. 22 bis L. N° 327/2001, o comunque di ogni atto prodromico avente autonoma efficacia lesiva nella sfera giuridica del privato. Opposizioni alla stima innanzi alla Corte d’Appello e rideterminazione dell’indennità alla luce delle sentenze della Corte Costituzionale N° 348 e 349 del 24/10/2007 [suoli edificatori], nonché N° 181 del 10/06/2011 [terreni agricoli]. Assistenza giudiziale nell’ambito delle procedure espropriative mai avviate o non portate a compimento dall’Ente pubblico, mediante domanda di restituzione dei suoli o instaurazione di controversia per determinare nella sede contenziosa l’indennizzo sanante ex art. 42 bis L. 327/2001.
APPALTI PUBBLICI, DI PUBBLICI SERVIZI e FORNITURE
Concessioni di lavori pubblici, appalti aventi ad oggetto lavori, servizi o forniture, project financing, locazione finanziaria ex art. 187 bis D. Lgs. N° 50/2016. Disamina della sequela ad evidenza pubblica, dalla preventiva deliberazione a contrarre sino alla ratifica della fase negoziale.
TEMATICHE AMBIENTALI
Valutazione, nell’interesse di privati, Enti pubblici o Concessionari di Pubblico Servizio, delle modalità di esercizio di un pubblico potere -nelle forme coercitive, ampliative o paritetiche- avente ad oggetto aree sottoposte alla tutela del D.P.R. N° 357/1997, recante attuazione della direttiva 92/43/CEE. Assistenza di cittadini ed associazioni portatori di un interesse collettivo e diffuso nella fase procedimentale o nelle eventuali controversie insorte per la concessione di un atto autorizzativo. Esame atti autorizzativi sottesi alla installazione di impianti eolici, ai sensi degli artt. 5 e 6 D. Lgs. 28/2011, ed eventuale assoggettamento a previo screening ambientale, nei termini disciplinati dal D. Lgs. 152/2006 e di recente dal DM 30/03/2015.
PUBBLICO IMPIEGO NON CONTRATTUALIZZATO EX ART. 3 D.Lgs. N° 165/2001.
Accesso al pubblico impiego tramite procedure selettive e progressione di carriera. Mancata corresponsione di emolumenti economici. Riconoscimento del diritto alla progressione, alla riservatezza ed alla pari opportunità. Responsabilità amministrativa e disciplinare.
CONTRATTI BANCARI E GARANZIE VERSO ISTITUTI DI CREDITO.
Lo studio legale è partner del più importante polo bancario italiano e di numerose società nazionali ed estere di factoring e di gestione del credito in outsourcing, ed ha così maturato una notevole esperienza nella gestione delle tematiche bancarie. La vasta casistica trattata, nei finanziamenti a breve e lungo termine, consente allo studio di offrire un affiancamento costante verso gli operatori primari del credito nella gestione degli NPL (non performing loans) e degli UTP (unlikely to pay), siano esse esposizioni scadute o deteriorate, inadempienze probabili o sofferenze irreversibili. Nell’ambito di siffatte operazioni, lo studio provvederà a curare le eventuali controversie in materia di anatocismo bancario, commissioni di massimo scoperto, usura, contratti autonomi di garanzia, fideiussioni, anticipazione del credito e sconto bancario affiancati ai contratti di conto corrente, contratti finanziari derivati. Lo studio legale, nell’ambito delle citate partnerships, gestisce numerose procedure esecutive immobiliari, curando altresì ogni possibile accordo con le parti debitrici, ove il recupero del credito appaia difficoltoso e poco proficuo per la parte committente.
DIRITTI D’AUTORE, BREVETTI, KNOW-HOW.
Preventiva disamina dei requisiti legittimanti i diritti di privativa, azioni a tutela dei medesimi, nelle forme sancite dal Codice della Proprietà Industriale (consulenza tecnica preventiva, descrizione, sequestro ed inibitoria ex artt. 128, 129, 131 C.P.I.)
DITTA, INSEGNA, MARCHIO.
Tutela giudiziale dei segni distintivi dell’Imprenditore contro ogni intento di contraffazione, usurpazione o comunque ogni atto di concorrenza sleale.
SOCIETA’ DI PERSONE E DI CAPITALI. CONSORZI E SOCIETA’ CONSORTILI.
Rapporti societari, patti parasociali, azioni di responsabilità nelle forme di cui agli artt. 2393 c.c. e 2393 bis c.c., istanze ex art. 2409 c.c. innanzi agli Organi di giustizia. TITOLI DI CREDITO. Azioni cambiarie, azione causale e di arricchimento senza causa.
RAPPORTI NEGOZIALI ATIPICI.
Lo studio legale è in grado di redigere ogni schema negoziale atipico che necessiti il committente, seguendo tutte le possibili implicazioni economiche conseguenti alla successiva stipula.
Contratti di affiliazione commerciale, nelle forme del Master Franchising e del Franchise Corner. Contratti di locazione finanziaria. Leasing operativo e finanziario, Lease back. Contratti di cessione del credito. Factoring.
Nel corso dell’ultimo decennio, lo Studio Legale ha consolidato una vasta esperienza in tutte le branche che compongono il diritto civile, offrendo in particolare attività di consulenza ed assistenza ad litem nel settore della contrattualistica. Sarà pertanto possibile procedere -a richiesta attraverso il servizio on line- alla stesura di un contratto che rispecchi le esigenze del committente, anche nelle forme atipiche o che richiedano comunque il ricorso al collegamento negoziale.
I criteri anzidetti potranno essere trasposti ove si tratti di valutare l’eventuale novazione o mutamento attivo o passivo del rapporto obbligatorio; ogni più opportuna difesa verrà offerta per il recupero giudiziale dei crediti insoluti e per il necessario seguito di esecuzione.
Grazie alla costante attività spiegata in favore di imprese esercenti attività di assicurazione*, lo Studio è in grado di offrire valida assistenza nelle pratiche di infortunistica stradale o nei rapporti correlati alla stipula di un contratto assicurativo, in particolare per ciò che concerne l’eventuale ricorso ad arbitrato o perizia contrattuale, quest’ultima prevista in numerosi contratti assicurativi quale metodo di accertamento. In tale evenienza, ove i percorsi concertati per la determinazione della stima del danno dovessero addivenire ad un criterio incongruo, potrà essere valutata la possibilità di successiva impugnativa giudiziaria.
Ove si presenti la necessità di instaurare un giudizio, ovvero laddove la lite sia già insorta, è possibile sollecitare una delibazione prognostica circa le conseguenze del contenzioso, per valutare l’opportunità di attivare formule alternative di risoluzione delle controversie.
*[al proposito è necessario contattare previamente il Titolare, al fine di vagliare la sussistenza di eventuali incompatibilità nella assunzione dell’incarico professionale].
Lo Studio Legale offre assistenza giudiziale a tutti coloro i quali hanno necessità di promuovere, innanzi ai competenti Organi di Giustizia Tributaria, ovvero in ultima istanza davanti alla Corte di Cassazione, l’impugnativa di un atto fiscale, sia esso formato dall’Ente impositore in sede di accertamento o dal Concessionario in sede di recupero dell’imposta. Si valuterà, di intesa con il committente, l’eventuale opportunità di avanzare domanda di conciliazione giudiziale ex art. 48 D. Ldg. 546/1992, oppure se aderire a eventuali provvedimenti di rottamazione delle cartelle di pagamento.
AVVISI DI ACCERTAMENTO operati dall’Amministrazione finanziaria mediante metodo analitico, analitico-induttivo, in base a studi di settore ovvero in base agli indici di spesa. Accertamenti antielusivi e catastali. Lo studio legale ha maturato una particolare esperienza nell’ambito degli accertamenti in danno di liberi professionisti ed imprenditori fondati su prelievi e versamenti bancari, ed è in grado di assistere il contribuente sin dalla fase di previa verifica, evidenziando nella successiva fase di lite tutte le criticità che sovente accompagnano la formazione dell’atto fiscale.

AVVISI DI LIQUIDAZIONE E DI MORA, CARTELLE DI PAGAMENTO E STRUMENTI DI GARANZIA A TUTELA DEL CREDITO IMPOSITIVO. ESECUZIONI ESATTORIALI PRESSO TERZI EX ART. 72 BIS DPR 602/1973. ESECUZIONI ESATTORIALI IMMOBILIARI EX ART. 76 DPR 602/1973

Lo Studio Legale offre costante e valida assistenza processuale ed extra-giudiziale, per i datori di lavoro, come per i soggetti esercenti attività subordinatizia, ogni qual volta si verta in tema di:
- RICONOSCIMENTO STATUS LAVORATORE SUBORDINATO.
Valutazione condotta spiegata dal prestatore di attività e conseguente inquadramento della stessa nell’ambito degli schemi codicistici e delle leggi speciali di riferimento (attività prodromica all’insorgenza del rapporto di lavoro, attività dipendente e parasubordinata, rapporti a termine, a tempo parziale e figure affini). Computo emolumenti economici eziologicamente connessi alla attività spiegata dal soggetto esercente attività lavorativa.
- CONTROVERSIE AVENTI AD OGGETTO L’INOSSERVANZA DEGLI OBBLIGHI SOTTESI ALLA ASSUNZIONE DI PERSONALE.
Impugnativa innanzi alla Autorità Giudiziaria degli illeciti amministrativi correlati alla inosservanza delle disposizioni di cui all’art. 9 bis L 608/1996 (come sostituito dall’art. 1, comma 1080, Legge Finanziaria 2007), nonché dell’art. 3 D.L. N° 12/2002 (convertito nella L. N° 73/2002, poi modificato dall’art. 36 bis, comma VII° lett. a, D.L. N° 223/2006).
- MUTAMENTO DELLE MANSIONI E CONSEGUENTE GUARENTIGIA ECONOMICA.
Mantenimento della qualifica maturata in seno alla struttura aziendale ed impugnativa delle condotte datoriali concernenti la cattiva spendita dello ius variandi. Tutela per equivalente ed in forma specifica, se spirato il termine per acquisire la posizione lavorativa di superiore livello.
- POTESTA’ CONNESSE ALLA POSIZIONE DATORIALE (attività direttiva, di vigilanza e disciplinare).
Assistenza giudiziale e prodromica alla lite, ove contestati i poteri previsti dall’art. 2104 c.c., dagli artt. 2, 3 e 4 dello Statuto dei Lavoratori. Predisposizione atti necessari per la contestazione dell’addebito al lavoratore, nell’osservanza della sequela procedimentale indicata dall’art. 7 L. N° 300/1970.
- LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E TUTELA DEL PRESTATORE DI LAVORO.
Cessazione dell’attività lavorativa per giusta causa o giustificato motivo -da convertirsi in licenziamento disciplinare-, nell’ambito della tutela obbligatoria o reale. Controversie per la richiesta di reintegra, di riassunzione e per gli emolumenti economici maturati.
- MOBBING.
Cause aventi ad oggetto il pregiudizio patrimoniale e non patrimoniale scaturente da condotte vessatorie reiterate nel tempo, poste in essere dal datore direttamente o per interposto soggetto.

Se insorta una vertenza per le ipotesi anzidette, sarà possibile offrire una rappresentazione stereoscopica circa le conseguenze prognostiche del contenzioso e la composizione transattiva della vertenza (predisponendo in tal caso apposito schema).

DOMANDE DI SEPARAZIONE E DIVORZIO, in forma giudiziale o consensuale, nel primo caso anche con eventuale richiesta di addebito ed affidamento esclusivo della prole. Assegnazione della casa familiare. Ogni qual volta dovrà essere depositato un ricorso per la separazione dei coniugi, o per la cessazione degli effetti civili del matrimonio, di concerto con la parte assistita, si valuteranno, per una maggiore efficacia della attività difensiva, la possibile violazione dei doveri coniugali e tutti gli aspetti economici correlati alla instaurazione del giudizio, con particolare attenzione ai profili fiscali. Ciò anche al fine di meglio pianificare l’affidamento condiviso, le richieste di mantenimento -mediante assegno periodico o in conto capitale- in favore del (o della) coniuge, in proprio e quale genitore affidatario o collocatario della prole. In occasione dei giudizi di separazione divorzio potrà essere valutata l’opportunità di procedere, in chiave suppletiva o integrativa del possibile obbligo di mantenimento, a trasferimenti immobiliari in favore dell’altro coniuge oppure dei figli, fruendo dei vantaggi fiscali sanciti dall’art. 19 L. N° 74/1987.
MODIFICA DELLE CONDIZIONI PERSONALIE PATRIMONIALI STABILITE IN SEDE DI SEPARAZIONE E DIVORZIO.
Lo studio legale offre accurata assistenza a tutti coloro che intendano sollecitare la modifica del trattamento economico stabilito dall’Autorità giudiziaria in favore o a proprio carico, del regime di affidamento o collocamento della prole, oppure del diritto di visita.
DOMANDE GIUDIZIALI DI SEPARAZIONE E DI DIVORZIO PER PROCURA.
Lo studio legale ha curato con successo domande giudiziali di divorzio interposte per procura, nelle quali il Difensore ha di conseguenza assunto non soltanto la veste di difensore processuale, ma anche di rappresentante negoziale. Per tutti coloro i quali hanno interesse a proporre una causa di divorzio, senza tuttavia volere comparire innanzi al Tribunale, perché residenti all’estero, o più semplicemente per non volere presenziare con l’ex coniuge innanzi al Magistrato, lo studio legale curerà tutte le fasi del giudizio, e provvederà dapprima a predisporre il testo della procura alle liti e negoziale, curando altresì la fase di legalizzazione del documento, ove il firmatario risieda all’estero.
GIUDIZI PER IL CATTIVO ESERCIZIO E PER LA DECADENZA DELLA POTESTA’ GENITORIALE ex art. 316 c.c., 330 c.c. e 333 c.c.; ricorsi al Tribunale ex 709 ter c.p.c. per la risoluzione delle questioni concernenti modalità e inosservanza dell’affidamento. SUCCESSIONI TESTAMENTARIE ED AB INTESTATO, azioni a tutela della quota di legittima, domanda di riduzione del testamento e petizione di eredità. Patto di famiglia ex art. 768 bis c.c.
DENUNCE DI SUCCESSIONE, preventiva determinazione dei pesi fiscali gravanti su eredi e legatari.
Lo Studio Legale offre esclusivamente assistenza negli ambiti specialistici del diritto penale. Per quanto esemplificativa, l’attività difensiva in favore del soggetto processuale (imputato, parte civile, responsabile civile, civilmente obbligato) deve intendersi circoscritta nei termini che appresso seguono:
ILLECITI EDILIZI – Lottizzazione abusiva, costruzione in assenza o in difformità del permesso di costruire; violazione della normativa sul conglomerato cementizio armato; inosservanza delle prescrizioni vigenti in aree protette ed in zone sismiche. ILLECITI AMBIENTALI – Sanzioni penali ex art. 137 T.U. N° 152 del 2006 per inosservanza del divieto di scarico o per difformità al regime autorizzativo; illecito abbandono dei rifiuti.
MALPRATICA MEDICA – Colpa professionale del chirurgo, dell’anestesista e della équipe. Responsabilità del Direttore Generale, del Direttore Sanitario, del Primario ed affidamento incolpevole negli interventi affidati a più medici. Valutazione di responsabilità del personale infermieristico, anche per quanto concerne la somministrazione di farmaci al paziente.
LEGISLAZIONE ANTINFORTUNISTICA – Violazione delle disposizioni normative concernenti la sicurezza sui luoghi di lavoro previste dal D. Lgs. N° 81 del 2008.
REATI TRIBUTARI – Delitti in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto disciplinati dal D. Lgs. N° 74 del 2000. INFORTUNISTICA STRADALE – Omicidio e lesioni colpose, anche nelle ipotesi disciplinate dagli artt. 589 bis cp e 590 bis cp, per inosservanza delle regole vigenti in tema di circolazione stradale.
Eventuali incarichi in altri ambiti del diritto penale dovranno essere vagliate con il committente. Ove l’assistenza in giudizio verrà prestata in favore dell’imputato, si procederà ad una attenta valutazione dell’incartamento processuale, valutando l’opportunità di ricorrere, se opportuno, a riti speciali e premiali.
Lo Studio Legale vanta una consolidata esperienza nel contenzioso avente ad oggetto gli usi civici, sia esso pendente in via incidentale innanzi al Giudice ordinario ovvero innanzi agli Organi propriamente deputati a dirimere tali tipologie di controversie [Commissariato Usi Civici ed Ufficio Usi Civici istituito presso gli Assessorati all’Agricoltura di ogni regione, secondo il riparto di competenze dettato dagli artt. 29 L. N° 1766/1927 e 66 D.P.R. N° 616/1977].
Potrete contattarci qualora siate detentori di un fondo gravato da livello, su cui eventualmente il Comune di ubicazione abbia formulato domanda di corresponsione del censo. Procederemo ad una preventiva indagine storica, all’esito della quale offriremo risposte certe circa la natura burgensatica o demaniale dei cespiti. Nel primo caso si potrà procedere alla declaratoria di allodialità [indispensabile per la successiva circolazione del bene]; nel secondo caso, sussistendone i presupposti, si potrà formulare domanda di legittimazione -ove l’occupazione sia da qualificare a tutti gli effetti abusiva- ovvero di affrancazione, quest’ultima innanzi al Giudice Ordinario.